divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri

divino scrivere e un sito per chi ama uva e penna; unisce due passioni la scrittura e la cultura del bere. Poeti, romanzieri, novellieri, prosatori, sommelier, scrittori, commediografi


divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri
divino scrivere - poeti e romanzieri

divino scrivere e un sito per chi ama uva e penna; unisce due passioni la scrittura e la cultura del bere. Poeti, romanzieri, novellieri, prosatori, sommelier, scrittori, commediografi

       In vino veritas
          a cura del sommelier

1. Sommelier on-line
2. Abbinamenti Emozionali
3. Attività dell'Associazione
6. Siti web consigliati
7. Divino Sedurre
8.Concorsi con Sponsor
9-2 Dicono di noi:
9.0 Zodiaco DiVino
9.5 Come associarsi:
Per contattarci:
 
Home


STATUTO DI ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA

DENOMINAZIONE  - SEDE - SCOPO

ART.1 - Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dall'articolo 36 e seguenti del Codice Civile  e alla Legge 383/2000, è costituita, con sede in Modena un’associazione non commerciale, operante nei settori culturale,  che assume la denominazione: “DIVINO SCRIVERE ASSOCIAZIONE CULTURALE”. Essa aderisce all’ ASSOCIAZIONE ARCI sia nazionale che locale obbligandosi a rispettare e condividere lo statuto e i regolamenti a livello nazionale, regionale e provinciale nonché ad adottarne la relativa tessera nazionale associativa per tutti i propri soci.
Con delibera del Consiglio Direttivo potrà aderire ad altre associazioni e potrà affiliarsi ad Enti di promozione sociale e simili sia nazionali che locali e chiedere l'iscrizione in particolari albi.

ART.2 - L'associazione ha carattere volontario e democratico la cui attività è espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo. Essa non ha alcun fine di lucro, e' quindi escluso qualsiasi forma di ripartizione diretta e indiretta di utili o avanzi di gestione  fra i soci. 
Intende valorizzare l'associazionismo e il volontariato come espressione di impegno sociale rivolto ai valori della solidarietà e dell’altruismo ed opera per fini  solidaristici per un miglioramento della qualità della vita dell’individuo e quindi della collettività ed in particolare  ha lo scopo di promuovere, coordinare, integrare e diffondere le conoscenze letterarie ed artistiche.
DivinoScrivere è un insieme di individui che ne condividono i principi e che intendono coltivare comuni interessi di carattere culturale a partire dal campo della letteratura, dell’arte e dell’enologia.
DivinoScrivere opera per l’armoniosità e l’arricchimento dello spirito, per la salvaguardia dei saperi, della cultura enologica, gastronomica e agricola, del
patrimonio artistico, letterario, ambientale.
L’Associazione ha la finalità di promuovere e valorizzare la cultura del vino, la letteratura, l’arte secondo nuove sinergie che le mettano in relazione, attraverso tutti i canali possibili. Essa pertanto potrà svolgere ogni attività di carattere culturale, editoriale, per propagandare la divulgazione della cultura enologica, letteraria, artistica ecc.

 ART.3 - L'associazione, si propone di:
a) istituire un connubio tra la cultura letteraria, artistica e quella enologica-gastronomica, rispolverando il piacere, fisico e spirituale, che ne deriva;
b) promuovere la letteratura, adoperando il vino come veicolo di comunicazione, e viceversa;
c) favorire la conoscenza del vino, dei suoi produttori, dei suoi territori;
d) favorire la conoscenza della letteratura e dell’arte in tutte le sue manifestazioni (pittura, musica, architettura, scultura, teatro, fotografia, cinema ecc);
e) favorire la conoscenza integrata di patrimonio artistico, culturale, letterario ed enologico di un territorio.
 Per il raggiungimento di queste finalità DivinoScrivere, a titolo esemplificativo e non esaustivo, può:
a) coordinare e realizzare progetti di ricerca, catalogazione e promozione per la salvaguardia del patrimonio letterario;
b) promuovere o sostenere iniziative con l’obiettivo di preservare e valorizzare l’identità storico-culturale di un territorio specifico, cui si lega una particolare produzione di vino, attraverso azioni culturali che coinvolgono la poesia, l’arte e la letteratura (per esempio, concorsi di poesia e arte a tema, percorsi tematici che intreccino vino-pittura, vino-poesia, vino-cinema, vino-musica ecc.)
c) sviluppare una rete di relazioni, attività e iniziative, spettacoli, progetti a livello locale e internazionale con e fra le comunità artistiche e letterarie, promuovendo la loro creatività tramite presentazioni, dibattiti, convegni, incontri, installazioni accompagnate da momenti di degustazione abbinando la specificità del vino a quella dei singoli percorsi artistici;
d) favorire la conoscenza di autori e artisti di un territorio attraverso iniziative che promuovano la loro immagine, adoperando come veicolo il vino;
e) promuovere, organizzare, gestire, partecipare ad attività formative in vari ambiti (dai giovani alla terza età, nonché universitari) attraverso progetti innovativi e non-convenzionali legati alla letteratura (reading di poesia, scuola di poesia, incontri tematici che abbiano il vino sullo sfondo) e all’arte (installazioni, eventi, mostre che abbiano sullo sfondo il vino, proiezioni, spettacoli teatrali), che abbiano anche finalità di aggiornamento, di formazione, di orientamento;
f) proporre e organizzare programmi di cultura letteraria e artistica diretti a tutti i cittadini, per una riscoperta e/o una più approfondita della letteratura e delle nostre radici culturali;
Svolgere qualsiasi altra attività connessa  a quelle istituzionali per il raggiungimento dello scopo sociale.

Per raggiungere gli scopi che si propone, DivinoScrivere può partecipare a livello internazionale o nazionale ad organismi pubblici o privati, promuovere circoli, affiliare produttori ed operatori del settore, gestire in prima persona iniziative anche economiche ritenute utili al proprio fine sociale; può promuovere e/o sostenere fondazioni, centri studi, iniziative editoriali e promozionali, intraprendere tutte quelle attività che non contrastino con la sua natura associativa. Per l’attuazione delle proprie finalità DivinoScrivere può accogliere lasciti, donazioni e istituire fondazioni.

ART.4 – L’associazione aderendo all’  ASSOCIAZIONE  ARCI, le cui finalità assistenziali sono state riconosciute dal Ministero dell’Interno, potrà esercitare, in modo strettamente complementare a quelle svolte in diretta attuazione degli scopi istituzionali e svolte nei confronti degli associati iscritti o partecipanti, attività di:

  • somministrazione di alimenti e bevande,
  • organizzazione e cessione viaggi e soggiorni turistici,
  • cedere anche terzi, in via marginale, le proprie pubblicazioni.

ART.5 – L’Associazione, in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione, potrà effettuare occasionali raccolte pubbliche di fondi, anche mediante offerte di beni di modico valore o di servizi ai sovventori.

ART.6 - L'associazione potrà, in via meramente marginale e senza alcun scopo di lucro, esercitare attività di natura commerciale finalizzate al raggiungimento degli scopi sociali e per autofinanziamento, osservando la normativa di diritto tributario e le vigenti leggi in materia. Potrà altresì favorire la costituzione di autonomi gruppi di volontariato e di sezioni sportive.


SOCI

ART.7 - Il numero dei soci è illimitato.
Possono aderire all'associazione tutti coloro che condividono le finalità dell'ente e sono mosse da spirito di solidarietà siano esse persone fisiche o giuridiche.
Per essere ammessi a socio è necessario presentare la domanda al Consiglio Direttivo o ad un suo delegato, anche tramite la via e- mail; il Consiglio si deve pronunciare entro 30 giorni; è valido il silenzio-assenso. Accettata la domanda, il consiglio provvederà  all’iscrizione del nuovo scio sul libro soci.
Tutti i soci iscritti nell’elenco soci e in regola con il pagamento delle quote annuali hanno il diritto di partecipare attivamente alle iniziative indette e frequentare le strutture sociali, ed
hanno pieno diritto di voto particolarmente per l'approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti, per la nomina degli organi direttivi, per l'approvazione dei bilanci consuntivi e preventivi, garantendo la democraticità dell'associazione.
E’ esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
I soci e associati maggiorenni hanno il diritto di elettorato attivo e passivo. Ogni socio può esprimere un solo voto. E’ ammesso il voto per delega.

ART. 8- I soci sono tenuti:
a) Al pagamento della tessera, delle quote annuali e dei contributi democraticamente richiesti e fissati dal Consiglio Direttivo;
b) All'osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli Organi Sociali.
I soci possono essere ESCLUSI per i seguenti motivi:

  • Quando non ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni degli organi sociali;
  • Quando si rendano morosi nel pagamento della tessera e delle quote sociali;
  • Quando in qualunque modo arrechino danni materiali e morali al circolo;
  • Quando tengano in privato o in pubblico riprovevole condotta.

L'esclusione è deliberata dal Consiglio Direttivo dopo aver ascoltato le giustificazioni  della persona la quale può chiedere che la decisione sia rimessa all'assemblea dei Soci.


PATRIMONIO SOCIALE - BILANCIO

ART.9 - La dotazione patrimoniale dell'Associazione costituisce il fondo comune della stessa. Tale fondo è a tutela dei creditori ed è costituito dalle quote e contributi di aderenti e di terzi, da erogazioni e lasciti anche in denaro, donazioni di modico valore e da proventi derivanti da attività sociali.
Finchè dura l'Associazione i singoli associati non possono chiedere la divisione del fondo
comune, nè pretenderne la quota in caso di recesso o esclusione. La quota medesima non è rivalutabile né trasmissibile, ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte. 
ART.10 - L'esercizio sociale va dal 01 gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Il bilancio o rendiconto economico-finanziario,  è predisposto, in tempo utile, dal Consiglio Direttivo ed è approvato dall'Assemblea dei soci entro i termini statutari. L'Assemblea che approva il bilancio o rendiconto delibera sulla destinazione degli eventuali residui che dovranno essere utilizzati, in ogni caso, in armonia con le finalità statutarie dell'organizzazione ovvero per beneficenza o per contribuire al superamento di tutte le forme di disagio sociale.


ORGANI SOCIALI: ASSEMBLEA-CONSIGLIO DIRETTIVO E PRESIDENTE

ART.11 - L'assemblea dei soci è convocata dal Consiglio Direttivo almeno una volta all'anno entro centoventi giorni dalla chiusura dell'esercizio. L’assemblea dei soci in forma ordinaria ha il compito di

  • Approvare il bilancio o rendiconto;
  • Procedere alla nomina del Consiglio Direttivo;
  • Approvare o modificare eventuali regolamenti interni;
  • Discutere e decidere sul programma annuale di attività sottoposto al suo esame dal Consiglio Direttivo;

L’assemblea dei soci in forma straordinaria ha il compito di:

  • Deliberare sulle modifiche statutarie;
  • Deliberare lo scioglimento dell’associazione e la devoluzione dell’eventuale

       patrimonio residuo.
Le assemblee, sia ordinaria che straordinaria, devono essere convocate almeno 20 giorni prima della data fissata per la prima convocazione  mediante ogni forma di informazione ritenuta idonea dal Consiglio Direttivo compreso la forma via fax, , via Internet, via SMS, ecc. La convocazione deve contenere l'ordine del giorno, il luogo, la data e l'ora  dell'adunanza ed eventualmente la data, l'ora e il luogo della seconda convocazione comunque  diversa dalla data fissata per la prima.
Inoltre l'assemblea può essere anche convocata dai soci e associati ai sensi dell'art. 20 del C.C.( almeno da un decimo del corpo sociale)  e quando vi sia necessità.
E’ ammesso il voto per delega.
Deve essere assicurato il libero diritto di voto.

ART.12 - L'assemblea è regolarmente costituita con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda convocazione l'assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti su tutti gli oggetti posti all'ordine del giorno.

ART.13
- L'assemblea in forma straordinaria è richiesta, tra l'altro, per la modifica dello Statuto dell'associazione ed è regolarmente costituita, in prima convocazione, con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda convocazione è necessaria la presenza di almeno un terzo del corpo sociale. Le delibere sono valide se espresse con il voto favorevole di almeno i tre quinti degli associati presenti o rappresentati. Per lo scioglimento dell’associazione occorre sempre un’assemblea straordinaria e la maggioranza indicata all’art. 19 dello statuto. Deve essere assicurato il libero diritto di voto.

ART.14
- L'Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è presieduta dal Presidente o, in sua assenza, dal Vice-presidente o da un socio nominato dall'assemblea stessa. Il Presidente dell'assemblea nomina il Segretario.

ART.15
- Il Consiglio Direttivo è formato da un minimo di 3 (tre) ad un massimo di 15 (quindici) membri scelti tra gli associati. I Consiglieri restano in carica per un periodo non superiore a tre anni e sono sempre rieleggibili. Il Consiglio sceglie tra i suoi membri il Presidente ed eventualmente il Vice-presidente e nomina un Segretario. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta è necessario per deliberare su questioni di sua competenza onde garantire una corretta amministrazione e trasparenza del Circolo.
Esso ha l'obbligo di redigere per tempo il bilancio o rendiconto in forma analitica.
Tutte le cariche sono assolutamente gratuite.

ART.16
- Il Presidente ha la rappresentanza legale e la firma sociale; potrà nominare avvocati per le questioni di carattere legale a spese dell’Associazione. In caso di sua assenza o impedimento le di lui mansioni spettano al Vicepresidente o ad un Consigliere all'uopo delegato.

ART.17
- L'assemblea può nominare un organo di controllo con compiti anche di giustizia interna e per vigilare sul rispetto della democraticità della struttura.


SCIOGLIMENTO DELLA ASSOCIAZIONE

ART.18
- In caso di scioglimento dell’associazione, deliberato con il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati, il patrimonio netto residuo, dedotte le passività, è destinato dall’assemblea a fini generali di pubblica utilità ovvero a enti che comunque li perseguono, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta della legge.


DISPOSIZIONI FINALI


ART.19
- Per quanto non previsto dal presente Statuto, valgono le norme del Codice Civile e le disposizioni di legge vigenti in materia di associazioni, sia Nazionali che Regionali.

Grafica e Hosting by Newlogic

           Il nostro Blog

           Statuto

           Come associarsi

           Dicono di noi